Leggi e Regolamenti

 

Possedere un cane vuol dire anche conoscere e attenersi alle leggi che sono in vigore...

 

Assicurazione

 

L'articolo 2025 del Codice Civile recita: "Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall'animale, sia che fosse sotto la sua custodia sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito". Sarà vostra premura per evitare problemi per eventuali danni causati dal vostro cane provvedere ad assicurarlo per danni verso terzi. Esistono varie tipologie di contratti: il cane può essere incluso nell'assicurazione della casa, può essere fatta una polizza di responsabilità civile con annessa la proprietà di cani o esistono polizze specifiche che coprono anche le spese veterinarie... è bene chiedere sempre al vostro assicuratore tutte le clausole dei contratti che vi verranno proposti e tutti i casi in cui la vostra assicurazione coprirà le spese e decidere un adeguato massimale di copertura (es. l'assicurazione vale dentro e fuori casa? L'assicurazione vale se il cane è in custodia di un'altra persona?).

 

Iscrizione all'anagrafe canina comunale

 

Sarà vostro DOVERE, una volta portato a casa il cucciolo, recarvi al vostro comune di residenza e denunciare il possesso del cane portando con voi i suoi dati identificativi, numero di tatuaggio o microchip per la registrazione.

Ogni regione ha delle proprie regolamentazioni per quanto riguarda i tempi e i modi d‘iscrizione (tramite comune o Asl); chiedete maggiori informazioni al vostro comune di residenza. Se il cane è regolarmente iscritto all'anagrafe canina, nel caso in cui dovesse scappare ed essere ritrovato, le autorità risaliranno al proprietario e, dopo il pagamento di una multa per omessa custodia e l'eventuale mantenimento a pensione presso il canile, vi verrà restituito.

 

Trasporto del cane in macchina

 

Ovviamente una volta acquistato il cucciolo, dovrete pensare a come trasportarlo. E' vietato il trasporto d‘animali domestici in numero superiore ad uno e in ogni modo in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. E' consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore ad uno, perché custoditi in apposita gabbia, contenitore o nel vano posteriore. Da evitare che il cane viaggi con la testa fuori del finestrino perché i colpi d'aria possono provocare otiti e congiuntiviti. Non lasciare mai l'animale durante il periodo estivo nell'auto in sosta: il cane non essendo in grado di sudare non ha modo di raffreddare il proprio organismo ed è soggetto a colpi di calore che possono essere fatali.

Per la sicurezza vostra e del cane, la soluzione ideale è quella di abituare il cucciolo a viaggiare in una gabbia (n‘esistono molti tipi); perché questo non costituisca un trauma per il cucciolo, abituatelo gradatamente a stare dentro la gabbia, a casa, magari utilizzandola come cuccia; una volta che il cane sarà abituato sarà più che felice di starci dentro!!!

 

Il cane nei mezzi pubblici

 

Ricordate di chiedere sempre informazioni alle compagnie di viaggio sul trasporto del vostro cane. Queste sono le norme generali:

 

-  In aereo, i cani di media o grande taglia viaggiano nella stiva pressurizzata dentro gabbie rinforzate

   che si acquistano presso negozi specializzati.                 

 

-  In treno, i cani sono ammessi con il pagamento di un biglietto ridotto (circa la meta del prezzo

   stabilito per il bipede) se tenuti a guinzaglio e con museruola perché non arrechino disturbo agli

   altri viaggiatori.  

 

-  In autobus e metropolitana, l'accesso ai cani è consentito nella parte posteriore degli autobus e nel

   primo o ultimo vagone di trenini e metropolitana, naturalmente con guinzaglio e museruola.  

 

-  In traghetto, il cane di taglia media o grande di regola dovrebbe essere sistemato in un apposito

   "canile di bordo" sul ponte superiore, ma generalmente, se provvisto di guinzaglio e museruola,

   viene lasciato viaggiare con il proprio padrone sul ponte. 

 

Il cane in condominio

 

E' possibile vietare la detenzione d‘animali solo se nel regolamento condominiale istituito al momento del contratto di compravendita dello stabile ne viene fatta esplicita menzione

 

Il cane in città

 

Ogni città può adottare degli appositi regolamenti; le regole basilari sono le seguenti:

I cani possono circolare in luoghi aperti al pubblico senza guinzaglio ma con museruola solo se non costituiscono intralcio alla circolazione, pericolo o molestie per l'uomo o gli altri animali. Il guinzaglio, però, deve essere sempre utilizzato:

- nei giardini e parchi pubblici;

- nei locali pubblici;

- nei pubblici uffici e negli altri luoghi destinati esclusivamente a passeggiata e transito pedonale;

- sui mezzi pubblici di trasporto.

 

La museruola deve essere sempre utilizzata:

 

- nei locali pubblici e nei pubblici uffici;

- sui mezzi pubblici di trasporto;

- in caso di cani con indole mordace.

 

Ove non esistono spazi opportunamente predisposti, i proprietari ed i conduttori dei cani al guinzaglio sono tenuti a rimuovere le deiezioni solide dei cani e a pulire lo spazio lordato. Gli escrementi devono essere raccolti in sacchetto o contenitore e depositati nei pubblici raccoglitori di rifiuti solidi urbani.

 

Una legge che tutela i nostri amici contiene "disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché d‘impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate"

Solo per fare un esempio di contemporanea attualità, finalmente per i responsabili dell'abbandono dei circa 150.000 animali, tra cani e gatti, la ridicola ed inapplicata sanzione vigente fino ad ora si tramuta nell'arresto fino ad 1 anno o nell'ammenda da 1.000 a 10.000 euro, oltre alla confisca dell'animale che ha subito il maltrattamento.

© 2023 by The ATLANTA GOLF CLUB. Proudly created with Wix.com

  • google-plus-square
  • Twitter Square
  • facebook-square